La Poetica del Saccheggio

Per molto vago per le strade:
Per gli scritti, gli studi, le pubblicazioni,
I processi, le fandonie, i biglietti d’amore e
Riesco pure a leggere nelle foglie che si trasformano in autunno.

In fondo, tutta questa poetica del saccheggio
è lo sguardo fisso nella nebbia,
Per dissiparla con una chiara luce interiore,
Che fatica a venire
Quando l’occhio è perso tra una frase e un altra
Ondeggiando la sua vibrazione di ritorno
Come la foglia, caduca,
Che ritorna a terra
e un Arousal mi fa diffondere quella luce.

image

Annunci

Se ti va, Lascia un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...